Corale Novantanove


La nostra sede-11
La nostra sede
Prova Foto
La Corale Novantanove-5
fd

La Storia

Mutuato dalla tradizione medioevale, il nome di questa Associazione ricorda le “Novantanove Castella” che, verso la metà del XIII sec., diedero vita alla Città di L’Aquila.
Nata nel 1977, su iniziativa del M° Mario Tarquini e di Vincenzo Zia, con l’intento di promuovere il genere polifonico di ogni epoca e civiltà, la “CORALE NOVANTANOVE” è costituita da appassionati cultori della buona musica il cui repertorio spazia dal gregoriano alla polifonia moderna.
Negli anni 1978, 1979 e 1981 essa conseguì il primo premio per la sezione folcloristica ed una serie di prestigiosi posti d’onore per quella polifonica nei Concorsi Internazionali FIDES di Pescara.
Una notevole attività concertistica in vari centri d'Italia e la partecipazione a rassegne e concorsi hanno inserito questa formazione tra gli organismi più accreditati in Abruzzo ed in Italia per la diffusione della cultura musicale.
Nel 1980 la “Corale Novantanove” ha ricevuto l’onore di eseguire i canti liturgici durante il solenne rito celebrato da Papa Giovanni Paolo II sul sagrato della Basilica di Santa Maria di Collemaggio ed è stata ammessa più volte a solennizzare la Messa Capitolare nella Basilica di S. Pietro in Roma. Nell’Arcidiocesi Aquilana inoltre, essa è chiamata ad animare i pontificali dell’Arcivescovo Metropolita nelle maggiori solennità dell’anno liturgico.
Ha spesso collaborato con L’Orchestra Sinfonica Abruzzese e con i Solisti Aquilani in pregiate esecuzioni di opere sinfonico-corali come il Gloria in Re maggiore Di A. Vivaldi (1980 e 2003), ripresentato anche con l'Ensemble Strumentale "Benedetto Marcello" di Teramo, il Requiem in Do minore di Luigi Cherubini (1985 e 1989), la Commedia Armonica di D. Nicolau - in prima esecuzione assoluta - (1990 - e, in repliche, 1991, 1993, 1998 e 2004), la Missa Brevis in Re maggiore K194 di W. A. Mozart (1990, 1991 e 1993). Per i brani concertati essa ha collaborato anche con altri complessi strumentali, come l’Insieme Strumentale “Serafino Aquilano” con cui, a fine anno 2004, ha interpretato con successo il “Te Deum” di Carlo Cotumacci, compositore abruzzese del ’700, in prima esecuzione moderna e con l'Orchestra Città Aperta per la messa in opera, in prima mondiale assoluta, nella Pasqua 2005, della “Passio Christi” di Antonello Neri, sotto la direzione dello stesso compositore, nell’Auditorium “Nino Carloni” dell'Aquila, per la Società dei Concerti “Bonaventura Barattelli”.
Per il quarto anno consecutivo la Corale è stata chiamata a collaborare con il Coro di Voci Bianche della Società dei Concerti “B. Barattelli” per la realizzazione del Progetto “Altare repositionis”, concerto itinerante che si tiene nelle chiese del centro storico la sera del Giovedì Santo.
Grande successo di pubblico e di critica ha suscitato il recente lavoro affrontato dal Coro: l’Opera - Oratorio “Celestino V” del M° Antonello Neri, in collaborazione con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese, eseguito in prima assoluta nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio il 25 agosto 2007 in occasione del 713° Perdonanza Celestiniana ed anch’esso inserito nel cartellone della Società dei Concerti “B. Barattelli”.
Tra le registrazioni discografiche meritano una citazione: la raccolta antologica in CD “Il Canto Corale - Abruzzo”, prodotta da Vecchio Mulino (Lucca); il CD della Fonit Cetra, in collaborazione con l’Ensemble Micrologus, “Laude Celestiniane” della tradizione medioevale aquilana (secoli XIV-XV) a cura di Francesco Zimei: un programma di musica antiqua, eseguito in diretta mondiale su rete Internet dalla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, nella chiesa di S.Spirito in Sassia (Roma) in un concerto celebrativo per l’emissione di un francobollo commemorativo da parte della Città del Vaticano nel VII Centenario della morte di Celestino V ed in altre numerose circostanze; il CD “Vocalia”, presentato in occasione del venticinquennale della fondazione del coro che raccoglie alcuni dei brani più significativi del suo repertorio; la registrazione della colonna sonora per il “Cinespettacolo della Grancia”, con la regia di V. Rambaldi, nello studio della Birdland di Roma.
Di recente la “Corale Novantanove” costituisce anche parte del Coro Città dell’Aquila, su progetto del M° Vittorio Antonellini, per la concertazione di grandi affreschi musicali (quali ad esempio il Requiem di W. A. Mozart) in collaborazione sia con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese sia con l’Orchestra Filarmonica d’Abruzzo (Centenario Verdiano 2001).
Nella settimana Santa 2008 la Corale Novantanove, in collaborazione con l’Orchestra de “I Solisti Aquilani” ha replicato, con grande successo, l'esecuzione del Requiem in Re minore K626 di W. A. Mozart a Sora, Pescara e L’Aquila.
Il 26 settembre successivo, in collaborazione con il complesso corale-strumentale dell'Accademia Musicale Pescarese, ha conseguito ancora alto gradimento nell’ esecuzione della Sinfonia n° 9 in Re minore op. 125 di L. van Beethoven al Teatro Massimo di Pescara sotto la direzione di Pasquale Veleno.
Dal 1984 L’Associazione organizza annualmente nella propria Città la Rassegna Internazionale di Corali Polifoniche, nel mese di settembre, mantenendo ottimi rapporti culturali con i più importanti organismi della coralità nazionale ed estera.
Nel corso della sua lunga attività, dopo il Maestro fondatore prof. Mario Tarquini, che ha deposto la bacchetta nel 1986, il Coro è stato diretto con professionalità e dedizione dal M° Pierangelo Castellani fino al 2004. Attualmente il suo direttore artistico è Ettore Maria Del Romano.

Mutuato dalla tradizione medioevale, il nome di questa Associazione ricorda le “Novantanove Castella” che, verso la metà del XIII sec., diedero vita alla Città di L’Aquila. Nata nel 1977, su iniziativa del M° Mario Tarquini e di Vincenzo Zia, con l’intento di promuovere il genere polifonico di ogni epoca e civiltà, la “CORALE NOVANTANOVE” è costituita da appassionati cultori della buona musica il cui repertorio spazia dal gregoriano alla polifonia moderna. Negli anni 1978, 1979 e 1981 essa conseguì il primo premio per la sezione folcloristica ed una serie di prestigiosi posti d’onore per quella polifonica nei Concorsi Internazionali FIDES di Pescara. Una notevole attività concertistica in vari centri d'Italia e la partecipazione a rassegne e concorsi hanno inserito questa formazione tra gli organismi più accreditati in Abruzzo ed in Italia per la diffusione della cultura musicale. Nel 1980 la “Corale Novantanove” ha ricevuto l’onore di eseguire i canti liturgici durante il solenne rito celebrato da Papa Giovanni Paolo II sul sagrato della Basilica di Santa Maria di Collemaggio ed è stata ammessa più volte a solennizzare la Messa Capitolare nella Basilica di S. Pietro in Roma. Nell’Arcidiocesi Aquilana inoltre, essa è chiamata ad animare i pontificali dell’Arcivescovo Metropolita nelle maggiori solennità dell’anno liturgico. Ha spesso collaborato con L’Orchestra Sinfonica Abruzzese e con i Solisti Aquilani in pregiate esecuzioni di opere sinfonico-corali come il Gloria in Re maggiore Di A. Vivaldi (1980 e 2003), ripresentato anche con l'Ensemble Strumentale "Benedetto Marcello" di Teramo, il Requiem in Do minore di Luigi Cherubini (1985 e 1989), la Commedia Armonica di D. Nicolau - in prima esecuzione assoluta - (1990 - e, in repliche, 1991, 1993, 1998 e 2004), la Missa Brevis in Re maggiore K194 di W. A. Mozart (1990, 1991 e 1993). Per i brani concertati essa ha collaborato anche con altri complessi strumentali, come l’Insieme Strumentale “Serafino Aquilano” con cui, a fine anno 2004, ha interpretato con successo il “Te Deum” di Carlo Cotumacci, compositore abruzzese del ’700, in prima esecuzione moderna e con l'Orchestra Città Aperta per la messa in opera, in prima mondiale assoluta, nella Pasqua 2005, della “Passio Christi” di Antonello Neri, sotto la direzione dello stesso compositore, nell’Auditorium “Nino Carloni” dell'Aquila, per la Società dei Concerti “Bonaventura Barattelli”. Per il quarto anno consecutivo la Corale è stata chiamata a collaborare con il Coro di Voci Bianche della Società dei Concerti “B. Barattelli” per la realizzazione del Progetto “Altare repositionis”, concerto itinerante che si tiene nelle chiese del centro storico la sera del Giovedì Santo. Grande successo di pubblico e di critica ha suscitato il recente lavoro affrontato dal Coro: l’Opera - Oratorio “Celestino V” del M° Antonello Neri, in collaborazione con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese, eseguito in prima assoluta nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio il 25 agosto 2007 in occasione del 713° Perdonanza Celestiniana ed anch’esso inserito nel cartellone della Società dei Concerti “B. Barattelli”. Tra le registrazioni discografiche meritano una citazione: la raccolta antologica in CD “Il Canto Corale - Abruzzo”, prodotta da Vecchio Mulino (Lucca); il CD della Fonit Cetra, in collaborazione con l’Ensemble Micrologus, “Laude Celestiniane” della tradizione medioevale aquilana (secoli XIV-XV) a cura di Francesco Zimei: un programma di musica antiqua, eseguito in diretta mondiale su rete Internet dalla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, nella chiesa di S.Spirito in Sassia (Roma) in un concerto celebrativo per l’emissione di un francobollo commemorativo da parte della Città del Vaticano nel VII Centenario della morte di Celestino V ed in altre numerose circostanze; il CD “Vocalia”, presentato in occasione del venticinquennale della fondazione del coro che raccoglie alcuni dei brani più significativi del suo repertorio; la registrazione della colonna sonora per il “Cinespettacolo della Grancia”, con la regia di V. Rambaldi, nello studio della Birdland di Roma. Di recente la “Corale Novantanove” costituisce anche parte del Coro Città dell’Aquila, su progetto del M° Vittorio Antonellini, per la concertazione di grandi affreschi musicali (quali ad esempio il Requiem di W. A. Mozart) in collaborazione sia con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese sia con l’Orchestra Filarmonica d’Abruzzo (Centenario Verdiano 2001). Nella settimana Santa 2008 la Corale Novantanove, in collaborazione con l’Orchestra de “I Solisti Aquilani” ha replicato, con grande successo, l'esecuzione del Requiem in Re minore K626 di W. A. Mozart a Sora, Pescara e L’Aquila. Il 26 settembre successivo, in collaborazione con il complesso corale-strumentale dell'Accademia Musicale Pescarese, ha conseguito ancora alto gradimento nell’ esecuzione della Sinfonia n° 9 in Re minore op. 125 di L. van Beethoven al Teatro Massimo di Pescara sotto la direzione di Pasquale Veleno. Dal 1984 L’Associazione organizza annualmente nella propria Città la Rassegna Internazionale di Corali Polifoniche, nel mese di settembre, mantenendo ottimi rapporti culturali con i più importanti organismi della coralità nazionale ed estera. Nel corso della sua lunga attività, dopo il Maestro fondatore prof. Mario Tarquini, che ha deposto la bacchetta nel 1986, il Coro è stato diretto con professionalità e dedizione dal M° Pierangelo Castellani fino al 2004. Attualmente il suo direttore artistico è Ettore Maria Del Romano.

LA STORIA DELLA DIREZIONE:
Piero Angelo Castellani
castellani
Avviato allo studio del pianoforte dal M° Mario Tarquini, si è successivamente perfezionato alla Scuola Pianistica napoletana con la Prof.ssa Ela Di Natale, diplomandosi nel 1985.
Allievo di Alessandro Sbordoni per la Composizione e Giorgio Kirschner per la Direzione Corale, nel medesimo anno ha conseguito il diploma di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio “Cherubini” di Firenze.
Nel 1987 si è inoltre diplomato in Strumentazione per Banda con il M° Mauro Cardi presso il Conservatorio di L’Aquila.
Dal 1991 al 1993 ha curato il Coro di Voci Bianche dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Dal 1988 al 2000 è stato titolare della Cattedra di Teoria della Musica e Solfeggio prima ed Estetica della Musica poi, presso l’I.S.E.F. di L’Aquila.
Ha svolto attività concertistica in qualità di pianista.
E‘ docente di ruolo di Musica e Canto Corale presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “D.Cotugno” di L’Aquila ed ha assunto la direzione artistica della Corale Novantanove dal 1986.


Il Maestro Fondatore Mario  Tarquini
fondatoreIl prof. Mario Tarquini nasce a L’Aquila il 09 aprile 1920. Studia in diversi Istituti religiosi. Consegue il Diploma Magistrale a Chieti ed inizia ad insegnare nel 1937 presso alcune scuole elementari dell’Aquila e provincia.  Conseguito il Diploma di Musica e Canto all’Istituto Musicale D’Annunzio di Pescara nel 1946, si da all'insegnamento della musica nei vari ordini di scuola, attività pionieristica in tempi nei quali la musica non era prevista come materia di studio nei programmi ministeriali. Nell’ambito della scuola elementare, media e superiore forma diversi piccoli cori.
Nel 1976 lavora alla compilazione del libro “Canti Aquilani” promosso e pubblicato dal CAI della Sezione dell’Aquila. Nel pensare di presentarlo al pubblico inizia a cercare amanti del canto disposti a formare un piccolo gruppo provvisorio. La presentazione si svolge nel Teatrino dei Gesuiti. I componenti di questo sodalizio (“Coro del CAI”) decidono di continuare l’esperienza: è così che il 10 gennaio 1977 nasce la Corale Novantanove. 
Il 05 febbraio 2001 il prof. Mario Tarquini si spegne; la sua spiccata sensibilità musicale e la sua intensa personalità vivono nel cuore dei suoi numerosi amici che lo ricordano come un uomo umile, amorevole, appassionato della musica e della vita.

 

Sei in: Storia

Contatti

Per info  e Contatti.
  • Info Generali: (+39) 349.6650380 
  • Segreteria: (+39) 339.1722649
  • Amministrazione: (+39) 349.1201069
  • Email: info@coralenovantanove.it
  • Website: www.coralenovantanove.it

Dove Trovarci

Le Nostre Sedi:
  • Sede Legale: Via Raul Manselli, 1   67100 L'Aquila
  • Sede Provvisoria: Via Duca Degli Abruzzi, 2 - 67100 L'Aquila                     c/o Nemo Cerasoli

Newsletter

I Coristi


Alma Ruggeri
Alma Ruggeri